1

Le tecniche di lavorazione: la levigatura

La levigatura è un processo di lavorazione del legno che permette di riportare alla luce le sue venature naturali e di renderlo perfettamente liscio, dunque pronto per la verniciatura. Il risultato finale può in diversi casi anche eliminare tracce di precedenti lavorazioni. Per ottenere un buon esito è fondamentale lavorare seguendo la direzione delle fibre del legno, in quanto in caso contrario si andrà inevitabilmente incontro al danneggiamento del semilavorato.

Si distinguono due momenti principali nella levigatura: uno preliminare di sgrossatura, che come abbiamo già accennato in un precedente post, attraverso il quale si rimuovono le irregolarità più grossolane e si sagoma il legno; questo lavoro può essere fatto a mano utilizzando la pialla, tuttavia è richiesta una certa manualità. Al termine di questa fase, ci saranno sicuramente residui di resina che potrebbe molto probabilmente rendere inefficace la successiva lisciatura, per questo motivo si procede con la sua rimozione mediante un panno imbevuto di triellina.

La lisciatura è possibile solo quando si sta lavorando con una qualità di legno dura (noce, mogano, quercia etc.) e si esegue mediante l’impiego di carta abrasiva (o carta vetrata). Questa è rappresentata da un foglio di carta rivestito di granuli abrasivi, che possono essere di vetro o di smeriglio, ed è disponibile in diversi formati:

Grana grossa, adatta alla fase di sgrossatura
Grana media, per le lavorazioni intermedie
Grana fine, usata nella finitura

Normalmente si procede utilizzando in un momento iniziale la grana grossa per poi procedere gradualmente verso quella fine, questo dipende dalle condizioni in cui si trova il legno che stiamo lavorando. Il movimento da seguire per eseguire una buona carteggiatura è rotatorio e accompagnato da una leggera pressione. Anche in questo caso, l’abilità dell’artigiano nel riconoscere la giusta carta abrasiva e le caratteristiche della materia prima utilizzata portano ad un prodotto di una maggiore fattura.

A questo punto la levigatura è terminata, la successiva cosa da fare è rimuovere tutta la polvere e i residui di legno per procedere alla verniciatura di cui parleremo lunedì prossimo.

Tags: No tags

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.